26/08/2013 Radio Città - Informazione, Musica e Sport
         


 

DUE NS. CERTEZZE SONO:

- che Radio Città di Pesaro è stata condotta solo da Radio Città da Pesaro.
- che Radio Città è rimasta, tuttora, legittima proprietaria dell’impianto la cui cessione non è stata mai volturata con atto pubblico perché la scrittura privata (atto sotto condizioni essenziali ed irrevocabili, verificabili solo dopo quattro anni) è stata disattesa tutta od in parte dagli altri sottoscrittori.
Contro la revoca della concessione a trasmettere abbiamo ricorso in sede civile, amministrativa e penale ma tutto tace……...
Procedono soltanto le procedure a noi contrarie.
Ieri, 25/05/17, cinque funzionari, a sorpresa, hanno provveduto a sigillare le ns. attrezzature di trasmissione su accoglimento di una denuncia della emittente ns. controparte che sostiene di essere disturbata dalle ns. trasmissioni .
E’ singolare!! Che da parte offesa siamo stati trattati come parte che ha offeso
E’ singolare!! Che il Ministero della comunicazione che avrebbe dovuto essere terzo nella controversia, sia comparso, ovviamente, come ns. controparte nel ns. ricorso al TAR e sia promotore dell’avvenuto spegnimento della ns. radio.
Ma se è vera, ed è vera, la premessa che “Radio Città di Pesaro è stata condotta solo da Radio Città da Pesaro” contro di noi è stata costruita una montagna di carte equivoche e/o false. Eppure, per quanto siamo arrivati ad urlare con riti civili, amministrativi e denunce penali rimaniamo inascoltati e ci piovono addosso danni irreversibili.
Spetterà alla magistratura mettere a nudo la verità ma intanto da espropriati siamo tacciati di recanti disturbo agli attuali “legittimi” fruitori della “nostra” concessione .
Il topolino continuerà a difendere 40 anni di appassionata attività anche nell’interesse dei propri dipendenti e collaboratori, oltre che per amore del servizio prestato alla città, pur nella consapevolezza che sia più facile mettere in gabbia il topo che rischiare che questi corroda il coperchio del vaso di pandora.
Salutiamo, spero solo temporaneamente, con un “ a risentirci”, i ns. ascoltatori, le Istituzioni e gli Enti con cui abbiamo sempre avuto, fin qui, una proficua collaborazione.

Leggi anche:

L' ASSURDO INCIDENTE-TRAGEDIA DI RADIO CITTA' raccontato "MINUTO PER MINUTO" =>




Radiocittà srl, Via Mameli 42 scala A inter. 101 - Pesaro :: tel. 0721/25.150, fax 0721/25.107 :: email